Danal

Danal

di Bartolomeo Errera

Passionale, delicata e forte la storia d'amore tra Fiorenzo Crescenzi, conte di Nerola, e Danal, misteriosa bellezza dai poteri mistici. Una storia impossibile, in un tempo difficile.

Nel 1212 viene rinvenuto nella tomba di Cristo, uno scrigno d'oro serbante un papiro antico e una coppa di alabastro. Il bibliotecario dell'Abbazia di Farfa, fra' Silvestro, membro della potente famiglia dei Crescenzi, si recherà a Gerusalemme per recuperare lo scrigno e la coppa. Per fare ciò coinvolgerà il papa Onorio III, mentendogli sullo scopo della missione.

Silvestro è da tempo sulle tracce di tale coppa; si tratta del calice con cui Dio asperse il fango che diede vita ad Adamo e nel papiro sono racchiuse parole di enorme potere.

La coppa è però contesa da più personaggi, soprattutto dai demoni inviati da Satana. La missione è ardua e Dio sceglie il nipote di Silvestro, Fiorenzo, per portarla a termine. Questi si troverà ad affrontare molteplici battaglie e pericoli, immergendosi in una realtà fino a quel momento sconosciuta. Un'eccitante avventura, tra guerre, crociati, misteri, religione, ma soprattutto amore.