Custodi e interpreti della vita. Attualità dell'enciclica Humanae Vitae[B

Custodi e interpreti della vita. Attualità dell'enciclica Humanae Vitae[B

"La verità espressa nell'Humanae vitae non muta; anzi, proprio alla luce delle nuove scoperte scientifiche, il suo insegnamento si fa più attuale e provoca a riflettere sul valore intrinseco che possiede": con queste parole Benedetto XVI ha ribadito il valore e l'attualità dell'enciclica Humanae vitae quarant'anni dopo, e gli scritti qui raccolti, tratti dal convegno "Custodi e interpreti della vita. Attualità dell'enciclica Humanae vitae 1968-2008" (maggio 2008), confermano da vari punti di vista questa analisi. Vediamo infatti come la separazione del concepimento dall'atto coniugale ha minato alle radici il matrimonio, senza eliminare un male come l'aborto, e ha contribuito in modo determinante alla crisi della famiglia, mentre l'introduzione della tecnica in un settore così delicato come l'origine della vita umana ha aperto derive sempre più pericolose come la fecondazione artificiale e la possibilità di esercitare esperimenti scientifici sugli embrioni. Anche sul piano demografico, quel calo delle nascite che doveva assicurare a tutti condizioni migliori di vita si è rivelato invece causa di gravi problemi sociali.