Da baroni del Regno a grandi di Spagna. Gli Acquaviva d'Atri: vita aristocratica e ambizioni politiche

Da baroni del Regno a grandi di Spagna. Gli Acquaviva d'Atri: vita aristocratica e ambizioni politiche

di Giulio Sodano

Cultura, fede religiosa, violenza delle armi, mecenatismo, arroganza e paternalismo, ribellismo e cortigianeria.

Questo sono gli Acquaviva duchi di Atri, una delle famiglie baronali più potenti del Regno di Napoli nei secoli dell'età moderna. Benchè radicati nei propri possedimenti feudali abruzzesi, la loro dimensione è tutt'altro che provinciale. Si distinguono nel dar vita ad una splendente corte aristocratica e nel presguire un'attenta politica volta a conseguire, soprattutto attraverso le carriere ecclesiastiche dei cadetti e gli altisonanti titoli d'onore, una collocazione internazionale di primo piano.