Forme di vita spirituale nei padri della Chiesa

Forme di vita spirituale nei padri della Chiesa

di Enrico Dal Covolo

Il volume è scandito in tre parti: temi monografici (la preghiera, la lectio divina, l'omelia, il monachesimo); figure (Ignazio, Clemente, Origene, Antonio, Ambrogio, Crisostomo); infine, una riflessione di sintesi sull'evangelizzazione e la trasmissione della fede, alla scuola dei Padri. Qual è, infatti, lo scopo ultimo delle varie forme di vita spirituale, che i nostri Padri hanno incarnato, e che ancor oggi propongono a noi? Certo, lo scopo ultimo è la santità, e in questo senso la progressiva conformazione a Cristo, proprio nella cospicua diversità delle varie forme di vita spirituale. Ma la santità - la configurazione a Cristo e al suo Vangelo passa attraverso l'impegno missionario dell'evangelizzazione, "dovere fondamentale del Popolo di Dio" (cfr. Ad Gentes 35; Evangelii Nuntiandi 59).

La santità è dono di Dio, è la sua chiamataelezione totalmente gratuita; l'impegno missionario di "trasmettere" la fede, testimoniandola, è la risposta adeguata di ogni fedele chiamato alla santità..