Quanto vale la differenza. L'imprenditoria femminile come fattore di sviluppo locale

Quanto vale la differenza. L'imprenditoria femminile come fattore di sviluppo locale

Nell'intento di dare corpo all'articolazione e alla complessità dello sviluppo imprenditoriale femminile in una realtà economica decentrata ma dinamica, caratterizzata da una grande articolazione di percorsi di sviluppo, questo volume raccoglie scritti di impostazione diversa (economico-descrittiva e quantitativa, sociologica, giuridica) realizzati in occasione del Programma Comunitario Equal "Il valore della differenza. La risorsa femminile nella creazione d'impresa nelle Marche" da un gruppo di lavoro coordinato e diretto da Ilario Favaretto. Tra le indicazioni di maggior rilievo che emergono, si segnala il fatto che l'imprenditoria femminile si configura come una componente minore ma vitale e in forte crescita, che tende ad adottare le forme d'impresa più evolute, è soddisfatta della propria attività anche se è faticosa e difficile, non trova ostacoli ad inserirsi in ambiti fortemente competitivi come quelli dei distretti specialistici e, anzi, è presente in modo maggiore laddove prevalgano condizioni di complessità ed evoluzione del tessuto economico. Questa pubblicazione nasce dal progetto Equal "Il Valore della Differenza" coordinato da Patrizia David (Università di Camerino e Fondazione G. Brodolini).