Manuale di diritto amministrativo

Manuale di diritto amministrativo

di Roberto Garofoli

Al lettore non sfuggirà il gravosissimo impegno profuso nel riorganizzare, risistematizzare, asciugare, riscrivere gran parte dell'opera. Tra le parti maggiormente coinvolte dal suindicato sforzo di radicale riorganizzazione, calibrata sulle profonde novità legislative, quelle in tema di società a partecipazione pubblica (d.

lgs. 19 agosto 2016, n. 175), in house (d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50), silenzio assenso e s.c.i.

a. (d.lgs. 30 giugno 2016, n. 126), conferenza di servizi (d.

lgs. 30 giugno 2016, n. 127), accesso e trasparenza (d.lgs. 25 maggio 2016, n. 97), contratti pubblici (d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50). Numerose le novità normative di cui si è dovuto tenere conto.

Oltre quelle già citate si segnalano il d.

lgs. 26 agosto 2016, n. 179 (Codice dell'amministrazione digitale), il d.lgs. 26 agosto 2016, n. 174 (Codice di giustizia contabile), il d.lgs. 24 giugno 2016, n.

113 (Enti territoriali).